Buonasera, scusate l'intrusione.
Come intuirete sono nuovo qui, prima di postare ho provato a spulciare il forum ma non ho trovato una soluzione al mio problema, quindi perdonatemi se propongo un quesito che avrete sentito già parecchie volte.
Devo testare e blindare le reti di alcuni ambulatori medici, essendo dotato di un Asus eeePC 900 con Ubuntu 9.04 avrei intenzione di preparare una flash card MMC con su BackTrack 4 Pre Release e usare il netbook per i test che mi interessa attuare. La mia intenzione sarebbe quella di avere sulla card una distro live persistent, ma non sono riuscito ad ottenere la "persistenza" desiderata: ho provato diversi metodi (partizionare la scheda e installare la ISO con unetbootin da Ubuntu, avviare il pc con una live via chiave USB e usare rsync per copiare il contenuto di /media/cdrom nella partizione bootabile, montare la ISO in loop e copiare i suddetti file) ma niente sembra funzionare. Nemmeno seguendo il tutorial presente sul forum sono venuto a capo al mio problema: BT4 funziona alla grande sull'eeePC, ma non c'è verso di salvare alcunché, cosa parecchio fastidiosa.
Non mi sono ancora ben documentato sul funzionamento del "metodo casper", dunque porrò forse delle domande futili, ma mi piacerebbe avere delucidazioni sul funzionamento della cosa: la partizione ext3 creata con label casper-rw suppongo venga poi usata da BT per fare un backup dell'immagine del sistema operativo aggiornata ad ogni spegnimento, giusto? E' normale in tal caso che in /etc/fstab non figuri l'ombra di un mounting point destinato alla partizione di cui sopra? Così "a naso" mi sembrerebbe logico supporre che il problema possa trovarsi in tale partizione smontata, ma non avendo come anticipato praticità con distro live persistent potrei essere fuori strada.
E' normale poi che nella prima partizione figuri oltre alla directory boot una directory casper? Non è che il contenuto di questa directory (tre file filesystem.VARIE_ESTENSIONI) dovrebbe trovarsi in realtà nell'altra partizione, che appare vuota?